Elezioni USA: si riduce il vantaggio di Hillary su Donald Trump

 

A 12 giorni dalle elezioni americane, il vantaggio della democratica Hillary Clinton sul repubblicano Donald Trump si assottiglia. L’ultimo sondaggio di Fox News indica l’ex Segretario di Stato avanti di soli tre punti percentuali nella media nazionale, al 44% contro il 41%, se si considerano anche il candidato del partito Libertario, Gary Johnson, e la verde Jill Stein. Nella corsa a due, Clinton risulta in testa con il 49% contro il 44% di Trump. Solo 7 giorni fa, lo stesso sondaggio dava a Hillary un distacco di 7 punti sia nella gara a quattro e sia nel match a due. Per fermare l’avanzata del rivale, la candidata democratica giocherà oggi il suo asso nella manica: condividerà il palco della Carolina del Nord con la first lady Michelle Obama, la “rock star” dei comizi, come quello memorabile di Manchester, nel New Hampshire, lo scorso 13 ottobre, quando prese di mira il sessismo di Trump.

Un sondaggio di Bloomberg segnala il sorpasso del candidato repubblicano nella cruciale Florida, con il 45% dei consensi contro il 43% di Hillary. Il presidente Barack Obama si aggiudicò i 29 grandi elettori della Florida (su 270 necessari per vincere la Casa Bianca) per un soffio, per meno di un punto percentuale. Remington Research conferma intanto il candidato repubblicano in testa in Ohio (46 a 42), segnalando la rimonta del magnate in Pennsylvania dove sarebbe avanti di 3 punti a fronte di uno svantaggio compreso tra 8 e 12 punti due settimane fa. In New Hampshire, il vantaggio della Clinton sarebbe inoltre sceso al 4%, 46 a 42, secondo la Monmouth University che ricorda come il mese scorso il candidato del Grand Old Party (Gop) fosse indietro di 9 punti. Secondo Nbc/Wall Street Journal il distacco dalla candidata democratica in New Hampshire è invece rimasto invariato di 9 punti, 45 a 36, mentre in Nevada, altro stato in bilico, i due candidati sarebbero alla pari al 43% dei consensi. AGI



   

 

 

1 Commento per “Elezioni USA: si riduce il vantaggio di Hillary su Donald Trump”

  1. Se le aziende di sondaggi diffondessero i veri risultati, fallirebbero domattina, non troverebbero più un cliente, FOX News che è a favore della pazza guerrafondaia, non commissionerebbe più alcun sondaggio…

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -