Mosca, ricercatrice italiana trovata morta in dormitorio dell’Università

 

Giorgia-Bernardelen01

Una giovane ricercatrice veneta, Giorgia Bernardele, 25 anni, è stata trovata morta ieri nella sua stanza al dormitorio dell’Università statale per gli studi umanistici (RGGU). Come apprende Agi dall’ambasciata italiana a Mosca, a rinvenire il corpo è stata la polizia russa che, dietro segnalazione, ha sfondato la porta della stanza chiusa a chiave. La nostra sede diplomatica fa sapere che “il consolato è in stretto contatto sia con i genitori della ragazza, attesi a breve a Mosca, che con le autorità russe, le quali stanno accertando le cause del decesso, che sembrano essere naturali”.

Giorgia Bernardele era residente a Sarcedo, in provincia di Vicenza, ma studiava a Padova. Ex studentessa di Scienze Morali presso la Scuola Galileiana, si trovava in Russia per motivi di studio.

Su Facebook, gli amici e colleghi russi della ricercatrice, già da ieri sera, hanno iniziato a diffondere la triste notizia e a scrivere messaggi di condoglianze.

“E’ successo l’impossibile – ha scritto Aleksandra Arkhipova, che insegna alla RGGU – E’ morta la nostra meravigliosa Giorgia Bernardele. Brillante, interessante, di talento. Dicono sia morta nel sonno. Non so altro, ma mentre scrivo accora non ci credo”. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -