E poi ci si meraviglia quando i richiedenti asilo scompaiono!

 

Nel documentario di Patrik Soergel „Benvenuti a Losone“ andato in onda sulla RSI LA 1 il 16. ottobre 2016 viene inequivocabilmente dimostrato come il laboratorio protetto della CF Sommaruga “amministra” con leggerezza e frivolezza il proprio dipartimento.

Al Centro di Losone viene consegnato ai cosiddetti “richiedenti l’asilo” un biglietto del treno combinato in un balbettante inglese con le seguenti informazioni di viaggio: allora, prendi il bus fino a Locarno e lì sali sul treno nr. 1, OK? Ad Arth-Goldau scendi e prendi il treno per Pfäffikon-Schwyz, OK? A Pfäffikon-Schwyz prendi quello per Glarona e lì scendi, OK? Voilà, così vengono trasferiti nel nostro paese clandestini ed altro e poi ci si meraviglia quando l’uno o l’altro se la squaglia senza più lasciare alcuna traccia di se.

É assolutamente sconcertante con quale irresponsabilità e faccia tosta la pianista federale già da tempo se ne sta infischiando dei cittadini e della loro sicurezza. Speriamo che non oltrepassi di troppo i limiti fino a che “ci scappi il morto”, o detto altrimenti qualcuno debba a causa del suo buonismo lasciarci per sempre le penne!

Flavio Laffranchi, Losone.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -