Spacciatore aggredisce i carabinieri: «Non sapete chi sono io»

 

Prima ha messo le mani addosso ai carabinieri in borghese che lo stavano bloccando, poi ha tentato di scappare in bicicletta in mezzo al traffico. Alla fine è stato arrestato e ora verrà processato per direttissima per spaccio di droga.

Nei guai è finito un egiziano di 19 anni, già noto per reati analoghi, che nel pomeriggio del 20 ottobre è stato notato in via Panini mentre vendeva tre di dosi di cocaina a un napoletano di 46 anni. I carabinieri della stazione Levante erano in borghese e stavano effettuando un’operazione proprio contro lo spaccio in quella zona.

Subito dopo lo scambio droga-denaro, un carabiniere è intervenuto per bloccarlo ma l’immigrato lo ha colpito con una gomitata e, salito in sella alla bicicletta, ha imboccato via Colombo tentando di dileguarsi in mezzo al traffico. Una macchina in borghese dei militari di via Caccialupo lo ha però inseguito e bloccato definitivamente: «Non sapete con chi avete a che fare» avrebbe detto il giovane minacciando i carabinieri. Addosso aveva anche 400 euro in contanti ritenuti il guadagno della sua attività di spaccio. Nei guai anche l’acquirente che è stato trovato con tre dosi di cocaina ed è stato segnalato alla prefettura come assuntore.
L’egiziano dovrà rispondere, oltre che di spaccio, anche dei reati di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale.“

.ilpiacenza.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -