Spacciatore aggredisce i carabinieri: «Non sapete chi sono io»

 

Prima ha messo le mani addosso ai carabinieri in borghese che lo stavano bloccando, poi ha tentato di scappare in bicicletta in mezzo al traffico. Alla fine è stato arrestato e ora verrà processato per direttissima per spaccio di droga.

Nei guai è finito un egiziano di 19 anni, già noto per reati analoghi, che nel pomeriggio del 20 ottobre è stato notato in via Panini mentre vendeva tre di dosi di cocaina a un napoletano di 46 anni. I carabinieri della stazione Levante erano in borghese e stavano effettuando un’operazione proprio contro lo spaccio in quella zona.

Subito dopo lo scambio droga-denaro, un carabiniere è intervenuto per bloccarlo ma l’immigrato lo ha colpito con una gomitata e, salito in sella alla bicicletta, ha imboccato via Colombo tentando di dileguarsi in mezzo al traffico. Una macchina in borghese dei militari di via Caccialupo lo ha però inseguito e bloccato definitivamente: «Non sapete con chi avete a che fare» avrebbe detto il giovane minacciando i carabinieri. Addosso aveva anche 400 euro in contanti ritenuti il guadagno della sua attività di spaccio. Nei guai anche l’acquirente che è stato trovato con tre dosi di cocaina ed è stato segnalato alla prefettura come assuntore.
L’egiziano dovrà rispondere, oltre che di spaccio, anche dei reati di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale.“

.ilpiacenza.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -