Il Sudafrica lascia la Corte penale internazionale: “non è imparziale”

 

sudafrica-zuma

Il Sudafrica ha comunicato alle Nazioni Unite di voler abbandonare la Corte penale internazionale (CPI) perché non la ritiene imparziale nei confronti degli Stati africani. “La Repubblica del Sudafrica ha deciso che il suo impegno per la risoluzione pacifica dei conflitti a volte è incompatibile con l’interpretazione data dalla Corte penale internazionale”, ha dichiarato il ministro degli esteri sudafricano, Maite NKoama-Mashabane. “L’uscita sarà effettiva una volta trascorso un anno dal momento in cui la lettera sarà nelle mani del Segretario generale dell’ONU”.

Già un anno fa il Sudafrica aveva espresso la volontà di usccire dalla CPI, dopo che aveva ricevuto critiche dalla stessa corte per non aver arrestato il presidente sudanese Omar Hassan al Bachir, presente a Johannesburg in occasione di un incontro fra i capi dei Paesi dell’Unione africana. (ticinotoday.ch)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -