Bergoglio ai cristiani: “evitate invidie, lotte e chiacchiere”

 

CITTA’ DEL VATICANO, 21 OTT – Umiltà, dolcezza, magnanimità. Nella messa a Santa Marta, Papa Francesco ha indicato questi tre punti chiave per costruire l’unità nella Chiesa. Ancora una volta, il Pontefice ha esortato i cristiani a rifiutare le gelosie, le invidie e le lotte. “Lo spirito del male semina guerre, sempre. Gelosie, invidie, lotte, chiacchiere, sono cose che distruggono la pace e pertanto non può essere l’unità. E come è il comportamento di un cristiano per l’unità, per trovare questa unità? Paolo dice chiaramente: ‘Comportatevi in maniera degna, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità’.

Questi tre atteggiamenti. Umiltà: non si può dare la pace senza l’umiltà. Dove c’è la superbia, c’è sempre la guerra”. Poi ha invitato a sopportare i difetti degli altri: abbiamo “dimenticato la capacità di parlare con dolcezza, il nostro parlato è sgridarci. O sparlare degli altri … non c’è dolcezza”. La dolcezza, invece, “ha un nocciolo che è la capacità di sopportare gli uni gli altri, le cose che non piacciono”. (ANSA)



   

 

 

2 Commenti per “Bergoglio ai cristiani: “evitate invidie, lotte e chiacchiere””

  1. Io ho capito che più ti abbassi e più si scopre il Sedere! qui non si tratta di invidia si tratta di essere presi a calci in faccia!

  2. Chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere. Ma la vita ha bisogno anche della conretezza linguistica e non solo delle passerelle buoniste.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -