Anziani sbattuti al muro in casa di riposo, arrestata operatrice sanitaria

 

Un’operatrice sanitaria è stata arrestata per maltrattamenti in una casa di riposo di Gioia del Colle, vicino Bari. L’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale degli arresti domiciliari è stata eseguita dai carabinieri alle prime ore dell’alba. Le indagini sono state subito avviate dai militari verso la metà dello scorso luglio, quando la responsabile della struttura ha consegnato ai carabinieri la registrazione di un colloquio avuto, giorni prima, con una donna ospite della struttura.

”Mi ha trattato come gli animali, mi ha preso, mi ha girato e mi ha sbattuta contro il muro”, ha confessato una anziana vittima, raccontando alla responsabile della struttura di insulti verbali, violenze e spinte che l’operatrice le riservava.

La successiva attività investigativa avviata, consistita nell’ascolto di altri anziani ospiti e dei loro familiari, ha fatto emergere quotidiani comportamenti lesivi dell’integrità fisica e morale riservati agli ospiti della struttura. Comportamenti che si sono ripetuti nel tempo sin dal 2014.

Gli anziani non autosufficienti, ultrasettantenni, fra cui una donna 92enne, hanno ben indicato ai militari i comportamenti persecutori nei lori confronti, producendo anche veri e propri manoscritti in cui hanno riferito dettagliatamente le condotte illecite. Anche un’anziana, non in grado di parlare a causa delle patologie da cui era affetta, ha fatto ben capire ai carabinieri che l’operatrice usava sempre violenza, a volte facendole sbattere la testa contro le sponde del letto.

Alla luce di quanto sopra, il gip del Tribunale di Bari, Giovanni Abbattista, condividendo le risultanze investigative, ottenute sotto il coordinamento del sostituto procuratore della Repubblica di Bari, Giordano Chiara, ha emesso il provvedimento cautelare degli arresti domiciliari dell’operatrice sanitaria con l’accusa di maltrattamenti. ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -