Profughi, allarme tubercolosi in Irpinia: il monito del primario Acone

 

tbc

I casi di tubercolosi aumentano in Irpinia. Secondo quanto riporta l’emittente televisiva Irpinia Tv sono già venti gli immigrati che sembrano aver contratto la malattia. Un fenomeno preoccupante che aumenta in maniera esponenziale nella nostra provincia.

A lanciare l’allarme, è il primario del reparto malattie infettive dell’Ospedale Moscati Nicola Acone che, raggiunto al telefono, ha spiegato che il problema va affrontato in maniera urgente. Per questo ha già chiesto al manager della struttura sanitaria Percopo l’intervento immediato di Asl e Prefettura per evitare una diffusione incontrollata della malattia.

A quanto pare i profughi (clandestini, per la verità) contraggono il virus in Libia prima di imbarcarsi, dunque va effettuato uno screening nel momento in cui sbarcano in Italia e prima ancora di essere smistati nei centri di accoglienza.

avellinotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -