Il Sì al referendum sull’acqua pubblica sta per essere calpestato

Condividi

 

La iena Nadia Toffa si è occupata di un servizio / inchiesta sulla gestione dell’acqua. Va ricordato che, sull’acqua pubblica o privata, nel 2011 venne indetto un referendum per il quale si erano espressi oltre 27 milioni di elettori. La maggior parte di essi votò contro la privatizzazione del sistema idrico. Ora, a distanza di poco più di 5 anni, due provvedimenti sembrano voler compromettere il volere del “popolo sovrano”, riconosciuto dalla Costituzione. Il primo è il cosiddetto decreto Madia. Il secondo è la proposta di legge sulla gestione, pianificazione e finanziamento del servizio idrico integrato. Norma approvata lo scorso aprile dalla Camera e poi passata al Senato. Sull’importante tema dell’acqua, Nadia Toffa ha intervistato il giurista Alberto Lucarelli, Luigi De Magistris, primo cittadino di Napoli e il ministro Marianna Madia.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -