Rissa con vetri e cacciavite nel centro di accoglienza, tre feriti

 

VARESE, 18 OTTOBRE – Una sigaretta di troppo è divenuta il pretesto per una rissa nel centro di accoglienza di Busto Arsizio (Varese), dove tre richiedenti asilo (clandestini) sono finiti in ospedale con ferite da taglio e sono poi stati denunciati dai carabinieri per rissa e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

A quanto si apprende i tre uomini (due cittadini ghanesi e uno della Nuova Guinea), nel tardo pomeriggio di ieri, avrebbero iniziato a litigare perché uno di loro voleva fumare una sigaretta nella camera che divide con gli altri due, contrari al fumo. Dagli insulti i tre sarebbero passati alle mani, fino ad aggredirsi vicendevolmente con un grosso cacciavite e i cocci di una finestra rotta durante la rissa. Bloccati dall’arrivo dei militari, i tre sono stati medicati in ospedale per contusioni varie e ferite da taglio alle braccia, alle gambe e allo sterno, tutte giudicate guaribili in circa quindici giorni. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -