Nigeria: 100 ragazze rapite da Boko Haram non vogliono tornare a casa

 

boko-haram-rapite

ABUJA, 18 OTT – Il governo nigeriano sta negoziando il rilascio di 83 delle studentesse della cittadina nigeriana di Chibok rapite in massa due anni e mezzo fa dagli integralisti filo al Qaida di Boko Haram, ma allo stesso tempo, sembra che un altro centinaio di esse non intendano tornare a casa.

Lo ha riferito alla Ap un leader locale, il presidente della Chibok Development Association, Pogu Bitrus, secondo il quale le ragazze che non vogliono tornare potrebbero esser state radicalizzate, o potrebbero provar vergogna poiché sono state sposate ad estremisti e ora hanno dei bambini.

Il rapimento di massa risale all’aprile 2014, quando 276 studentesse vennero prelevate con la forza da una scuola di Chibok, nel Nord-Est della Nigeria. Decine di loro riuscirono poi a fuggire, mentre alcune altre sono morte in prigionia. Ventuno di loro sono invece state liberate la settimana scorsa, grazie ad un accordo negoziato tra il governo nigeriano e Boko Haram, il primo del genere. (ANSA-AP)



   

 

 

1 Commento per “Nigeria: 100 ragazze rapite da Boko Haram non vogliono tornare a casa”

  1. DEVONO AVER LETTO DEI ROMANI “IL RATTO DELLE SABINE” UNA CULTURA CHE CI DIVIDE PIù DI DUEMILA ANNI.!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -