Sigilli a casa occupata da immigrati, protesta dei centri sociali

 

occupazione-casa-immigrati

TORINO – Una dimostrazione degli autonomi del “Collettivo Prendocasa Torino” è sfociata in un blocco stradale in corso Regina Margherita per protestare contro lo sfratto improvviso di una famiglia (due adulti e tre minori, il più piccolo dei quali è una bimba di un anno) originaria del Marocco. “Il padre – viene spiegato – era andato a fare la spesa e, al ritorno, ha trovato i sigilli alla porta e la serratura cambiata”. Lo stabile, sempre secondo quanto riferito, è di proprietà di Giorgio Molino, personaggio noto alle cronache cittadine c

ome ‘il ras delle soffitte’. Una quarantina sono i partecipanti all’iniziativa. “Non ce ne andremo – affermano – finché non si troverà una soluzione”. La carreggiata è stata ostruita con dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Sul posto è presente la polizia, verso la quale sono state lanciate alcune bottiglie e sampietrini. ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -