Bergoglio: “Ipocrita chi si dice cristiano e poi caccia i rifugiati” (islamici)

 

 

“Se uno si dice cristiano e poi caccia il rifugiato, affamato, assetato, chi ha bisogno di me, è un ipocrita”: così Papa Francesco ad un gruppo di luterani in pellegrinaggio a Roma. “C’è una contraddizione in quelli che vogliono difendere il cristianesimo in Occidente e poi sono contro i rifugiati e le altre religioni“.

(Ancora piu’ ipocrita è chi siede sul trono di Pietro e se ne infischia dei suoi fratelli massacrati, ndr)

In un messaggio per la 103esima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, il Papa scrive che tra i migranti “i fanciulli costituiscono il gruppo più vulnerabile perché, mentre si affacciano alla vita, sono invisibili e senza voce”. “La precarietà li priva di documenti, nascondendoli agli occhi del mondo; l’assenza di adulti che li accompagnano impedisce che la loro voce si alzi e si faccia sentire. In tal modo, i minori migranti finiscono facilmente nei livelli più bassi del degrado umano, dove illegalità e violenza bruciano in una fiammata il futuro di troppi innocenti, mentre la rete dell’abuso dei minori è dura da spezzare”. askanews



   

 

 

4 Commenti per “Bergoglio: “Ipocrita chi si dice cristiano e poi caccia i rifugiati” (islamici)”

  1. Bergoglio da quando l’hanno eletto, dichiara che tutte le religioni sono uguali, che “Dio non è cattolico” che è esattamente ciò che predicano i Massoni.
    Bergoglio è un bugiardo, perchè quelli che il nostro governo golpista va a prendere in Africa non sono rifugiati, ma maschi adulti che pagano fior di quattrini per vivere in vacanza in Italia.
    Dunque Bergoglio è un massone, perchè predica come un massone le idee dei massoni e chi gli si oppone, come in questo caso, viene messo all’indice utilizzando l’inganno e la menzogna, come farebbe il figlio del demonio.

  2. Chi è Bergoglio per giudicare? Sarà Dio a giudicare ma lasciamo ciascuno libero nella propria coscienza.

    Il massone Bergoglio, assieme a tutta la congrega vaticana, troppo insistentemente spinge la leva del giudizio, sulla questione degli immigrati.

    È evidente ormai ai più che questo papa massone è complice della politica eugenetica in atto, e di una immissione canalizzata da poteri forti, ed indiscriminata, in Europa e particolarmente in Italia.

    Non si vive di solo spirito, altrimenti discrimineremmo il peso che ci lega responsabilmente alla Terra e che ci porterà al giudizio di Dio e non del massone Bergoglio.

    Ed è proprio questa condizione terrena che ci impone la responsabilità di noi stessi e del dolore che non dobbiamo arrecare agli altri.

    Grave ed irresponsabile è il giudizio papalino fondato su di um generalismo universalista che fa un tutt’uno degli immigrati buoni con i maleintenzionati, purchè “uomini”, arrecando dolori quotidiani alle comunità autuctone, già in sofferenza per una lacerante dinamica di regressione economica, culturale, politica, sociale ed identitari.

    Dolori che vanno da furti negli appartamenti, sui mezzi pubblici, violenze contro le forze dell’ordine, stupri quotidiani purchè femmine, anche ottantenni o disabili e soprattutto bianche, con l’animo di umiliare il terreno più ricco di una comunità: la sua fertilità riproduttiva.

    Ma la cronaca non finisce qui, e dovrebbe consigliare questo sig. Bergoglio ad essere più prudente nei suoi giudizi che minano, oltre alla sicurezza delle nostre comunità, la Chiesa stessa ed in primo luogo il sentimento cristiano della gente che viene in tal modo sempre più deluso.

    È evidente ormai che questa immigrazione invasiva è motivata da un progetto massonico Kalergiano, pilotata anche attraverso false promesse e viaggi spesati, da personaggi come i Rothschild, Soros ed altri massoni, verso l’Europa, per porvi le basi dei futuri conflitti. È parte integrante di una politica di equilibrio delle instabilità permanenti.

    Bergoglio sa perfettamente tutto ciò e ne dovrà presto rispondere davanti a Dio.

  3. E chi è più ipocrita di dirsi cristiano quando nei fatti è invece musulmano?

  4. questo è da ricovero!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -