Tutto quello che vi raccontano è strumentale

 

media

Oggi giochiamo. Prendiamo la pagina di Repubblica online, ne scorriamo i titoli e li traduciamo dal linguaggio dei media a quello della realtà, cercando alla fine di estrapolare il fatto che descrivono. Sarà divertente. Ho scelto Repubblica ma tanto ormai il Grande Fratello è a reti unificate. Un canale vale l’altro.
Cominciamo con
Frasi sessiste Trump, repubblicani in rivolta 
Bbc: “Anche i Bush tra big che non lo voteranno”
Dal passato spuntano altri audio scandalo / Lui: ”Non lascio” 
Moglie Melania: “Offensivo, ma lo perdono” / Le frasi video 
Ma come, colui che fa compagnia a Donald nell’audio “rubato” si chiama Billy Bush, è cugino di Dubya nonché cumpare nipote dell’ex POTUS ed ex Direttore della CIA e voi figli di puttana della stampa non vi fate una domanda e nemmeno vi viene voglia di indagare sulla curiosa coincidenza? Certo nessuno nel 2005 poteva prevedere la discesa in campo di Trump, perché avrebbero dovuto fare qualche nastrino su di lui? Oppure no e i candidati presidenziali non spuntano come i funghi dopo una giornata di pioggia.
I Bush non lo voteranno. Ma quanto mi dispiace. E’ ovvio, perché i Bush sono i neocon e il candidato dei neocon è Hitlery.  Vedi sopra.
Ah, complimenti al Washington Post – ennesimo giornale trasformatosi in rotolone da dieci piani di menzogna e sconcezza – che ora, invece di denunciare i Watergate, vi partecipa attivamente con una solerzia che nemmeno gli agenti ascoltatori in cuffia della Stasi.
Il fatto: Qualcuno ha registrato Trump a suo tempo a scopo preventivo di ricatto, magari subodorandone le velleità politiche. Cos’ha detto Trump? Che con le donne i Vip come lui non devono chiedere mai, come diceva uno slogan di successo per un dopobarba. Andrebbe monumentato subito in puro e bianchissimo Carrara per aver detto solo la verità, e le ipocrite donnette che scrivono di feffifmo lo sanno benissimo che è così che funziona, altrimenti dovrebbero darla ogni sabato allo sfigato che gliela chiede da un anno.
Ovviamente quelli tra i repubblicani che oggi volgono le spalle a Trump – ma  non contateci troppo sulla loro fedeltà perché manca ancora un mese alle elezioni – sono i neocon, ovvero i seguaci della banda Bush.
A proposito di corsa alla Casa Bianca. Lancio un appello ad Assange. A cazzarooo, escili ‘sti Wikileaks! Le elezioni sono belle e che concluse quando arrivi tu, lo sai? Prenditela pure comoda, tesoro.
Va bene, va’. Offrirò supporto psicologico gratuito anche agli amanti traditi del paladino della Verità rivelata contro tutte le forze oscure.

“Vincere l’indifferenza”: marcia Perugia-Assisi nel nome della pace e della fraternità

RepTv Papa: “Guerra distrugge sempre” /

Iniziativa dedicata alla memoria di Giulio Regeni. Al corteo anche gli studenti di Amatrice, devastata dal terremoto: “Qui per guardare avanti”. Messaggio di Mattarella: “Comunità internazionale fermi guerre”

Oggi li guardavo in TV. Sono giovani, anch’io alla loro età credevo alle stesse cose, con foga. E’ bello avere degli ideali da farsi distruggere al momento opportuno con la violenza dal principio di realtà. Quelli che mi preoccupano sono i vecchi che ancora diabolicamente perseverano.
Notate come si mescolino, nella titolessa, per preparare il pastone pacifista da far ingollare ai pulcini di nido, il martire sacrificato dagli intrallazzi dell’MI6 e le banalità ufficiali ai confini del @Graziarcazzo con il terremoto che, fino a prova contraria, è calamità naturale, non disastro bellico. O no?
Il fatto:  Tutti questi personaggi pisandlov che amano la pace tifano Hitlery assieme ai Bush e Condoleeza Rice e, se il Signore non ci metterà le sue sante mani, la guerra lei la farà davvero su ordine dei suoi burattinai, in barba alla comunità internazionale (vedi sopra).
Battezzato in chiesa il figlio di Vendola e del compagno
Vescovo: “Nulla ostava, in linea con parole Francesco”
Il quale però ieri si era detto dispiaciuto dello smonacamento con omomatrimonio di due suore. Non sarà feffifmo?
Ah, notate come lo chiamino Francesco, non Papa Francesco. Che sia freudiano?

Saviano: Nobel Pace alla Colombia che sogna un domani senza cocaina

Non c’è bisogno che vi dica nulla del Nobel per la Pace. E nemmeno del roveto ardente.

Kaczynski e la rivolta del blocco dell’Est: “Sconfiggeremo questa Europa”

Intervista al leader della destra polacca: “Bruxelles ascolti pure noi o si dissolverà”

Ieri i polacchi erano ganzi perché scendevano in piazza per il diritto all’aborto, oggi sono ritornati populisti. La schizofrenia è trendy.

Il pontefice: “Anche Maria è stata una migrante, lontana dalla sua terra”

Qui è tornato ad essere il pontefice. Se non ricordo male il catechismo, Maria dovette fuggire con la famiglia in Egitto per sfuggire alla furia omicida di Erode. Quindi, più esattamente fu profuga, non migrante. Per una volta che c’era da usare il termine profugo a ragion veduta!

Yemen, raid aereo sulla veglia funebre
oltre 150 morti, anche sindaco Sana’a

Sotto accusa Riad che replica: “Nessun attacco”

Sarà stato Babbo Natale. Tanto l’ultima parola è quella che conta. Riad, ovvero Arabia Saudita, ovvero alleato dell’Impero. I droni di Obama hanno fatto stragi di civili in Yemen più di quanto abbia fatto Assad nell’intera saga mitologica della guerra in Siria (altra tappa della guerra permanente neocon, filiazione della rivoluzione permanente), raccontata dagli Omeri dei media, ma questa è una guerra di cui non dovete impicciarvi. Se Riad dice che non ha attaccato, voi passate oltre.

Gb, inglesi sotto shock: sterlina a picco
per la prima volta vale meno dell’euro

Paura mercati per Brexit, a Londra per un pound offerti 97 centesimi della valuta comunitaria

Per la rubrica #nunserassegnano. Quando usano la parola shock, poi, è un segnale in codice. E’ come la password per inserire il modulo del frame.
Curioso questo complesso della valuta piccola. A loro piace l’eurone, il dollarone, la moneta forte a misura del loro testone, che però non aiuta affatto l’economia se non è allineata con i fondamentali di un paese.
Si diceva del frame. Non sentite anche voi la puzza della nebbia nera di carbone, non vedete la povera fanciulla stracciona nel vicolo buio a Whitechapel, tendere la mano e ricevere dal ricco signor Euro solo miseri 97 centesimi? Non vi fa diventare tanto tanto dickensiani, questa tristissima immagine?
Poi, però:

Storica pizzeria emigra a Londra. ’da Michele’ apre a Church street

Ma come??????????????????????????????????????????????????????? Nell’Inghilterra post Brexit non dovevano rimanere in piedi solo i pub e le botteghe del Fish& Chips?

Afghanistan, una guerra da 2000 miliardi

Dalle Torri Gemelle, 15 anni per pacificare il paese
100mila vittime afgane e 3500 militari occidentali

Il poro Eisenhower dall’aldilà direbbe: “Ecco, ve l’avevo detto che il complesso militare-industriale vi avrebbe fottuto.”

Il fatto: fare la guerra per riconquistare una zona strategica, far rifiorire i campi di oppio e dar da mangiare alle fameliche industrie del CMI si chiama “pacificare”. L’Afghanistan, che non c’entrava un cazzo con le Torri Gemelle, fu aggredito sulla base di un progettino che stava sulla carta dal 1999. Era una delle tappe del Nuovo Secolo Americano, il Grande Slam dei neocon.

Yahoo!, Marissa Mayer accusata di discriminare i dipendenti uomini

Manager licenziato denuncia sistema di valutazione anti-maschi

Vi sta bene, signori. Il sessismo è stato inventato dalle stronze per poter fare ancora di più le stronze e farla pure pesare.

Ben Affleck, gli Usa e Trump “Viviamo tempi molto strani”

De Niro contro Trump: “Maiale, ti prenderei a pugni in faccia”

L’Hitler della fine arruolò vecchi e ragazzini da mandare al macello al fronte. Qui si arruolano le prostitute del cinema. Le stesse che, dovesse vincere Trump, andranno alla Casa Bianca a strusciarsi contro la first lady e dicendo a suo marito: “Io l’ho sempre ammirata, signor Presidente.” E poi ricordatevi che sono pur sempre attori. Abituati a recitare.

Orlando Furioso superstar
in mostra il ‘padre del fantasy’

Questa non la commento nemmeno. Il titolista meriterebbe solo una testata tutta sua. In fronte.
Barbara Tampieri aka Lameduck


   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -