Referendum, Benigni: indispensabile che vinca il Sì

 

5 ott.  – “E’ indispensabile che vinca il sì. Se vince il no il giorno dopo ti immagini? Il morale va a terra, peggio della Brexit. I costituenti stessi hanno auspicato di riformarla la seconda parte, poi c’è la maniera di migliorarla ma se non si parte… Non è come qualcuno dice la riformeremo dopo. No, non accadrà mai più”.

Lo ha detto Roberto Benigni, in una intervista, tra il serio e il faceto, a “Le Iene”.Anche se, ha aggiunto, nella riforma, “certamente ci sono da rivedere alcune cose”.Per Benigni “i primi 12 principi sono intoccabili e la prima parte, diritti e doveri, sono straordinariamente belli e intoccabili” ma per la seconda parte “già i costituenti auspicavano un miglioramento”.

Benigni, comunque, esprime tutta la sua riconoscenza ai primi costituenti che hanno scritto “la Costituzione più bella del mondo”. “E’ stato un miracolo – ha detto -. Ci hanno fatto volare e hanno illuminato le macerie e l’Italia si è rialzata”. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -