“Immigrati, fallito il ‘modello Cesena’: anche i sindaci Pd si arrendono”

CESENA, EMERGENZA STRANIERI. POMPIGNOLI (LEGA): “FALLITO ANCHE IL MODELLO “MADE
IN CESENA”. I SINDACI DEL PD SI ARRENDONO”

“L’ennesima lettera, questa volta ‘tematica’, dei soliti sindaci dell’Unione,
con in testa Paolo Lucchi, per denunciare l’inciviltà e la pericolosità di
richiedenti asilo ospitati nella struttura di via Sant’Agà a Macerone. Una
situazione che si va a sommare alle altre situazioni a rischio che la Lega ha
ripetutamente denunciato”.
Lo afferma Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord che
sul mini hub di Macerone ha presentato ben due interrogazioni in Regione, l’8
luglio e il 16 agosto, rivolgendo alla Giunta Bonaccini, “guarda caso, le stesse
accorate domande che oggi i sindaci, con in testa Lucchi, formulano al
prefetto”.

Si smentisce quindi totalmente la bontà del modello di accoglienza ‘made in
Cesena’, come si leggeva in un quotidiano locale lo scorso 7 agosto. Quello cioè
fondato su piccoli centri che ospitano un numero ridotto di immigrati. E’
evidente che neppure questo modello funziona, soprattutto quando mancano
verifiche e controlli stringenti e severi. La situazione sembra essere allo
sbando, quando anche le amministrazioni locali guidate da scafati sindaci del Pd
sono costrette ad arrendersi di fronte all’evidente incapacità di affrontare il
problema dei richiedenti asilo, paracadutati sul territorio. Sono gli stessi
amministratori, giova ricordarlo, che criticavano la Lega quando in tempi non
sospetti metteva in guardia sulle ricadute negative dell’accoglienza
indiscriminata a stranieri che, magari, non avevano alcun diritto a richiedere
la protezione internazionale”.

“Ma questi episodi ci danno ragione anche su un altro fronte, quello delle
risorse. Dalla stampa apprendiamo che il ministero non corrisponde da tempo le
risorse ad associazioni e enti per il mantenimento degli immigrati, risorse che
quindi sarebbero elargite momentaneamente da altri soggetti, secondo quanto
afferma l’assessore cesenate al welfare. E apprendiamo anche che senza gli euro
elargiti dal ministero certe associazioni si ritrovano con uno spirito meno
caritatevole di quello dichiarato fino a poco tempo fa. Il timore è che, senza
soldi, l’ospitalità diventi meno solidale e che, quindi, si determini la rivolta
degli stranieri finora coccolati e abituati a vedere accolta ogni loro
richiesta. Un pericolo sempre più reale”.



   

 

 

1 Commento per ““Immigrati, fallito il ‘modello Cesena’: anche i sindaci Pd si arrendono””

  1. …e ricordiamo e ricordiamogli che, un vecchio veritiero detto, così sentenziava: “l’ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza….e comincia dalla testa”.”

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -