Roma, assessore: “i soldi ci sono, presto nuova struttura per i migranti”

Roma – Via Cupa, l’assessore dopo lo sgombero dei migranti: “Ci sono i fondi, presto struttura”

baldassarre-unicef

Il dialogo costante ha portato all’elaborazione di un progetto comune che, sulla base di quanto già realizzato in altre città e per il quale abbiamo ottenuto i fondi necessari, creerà un posto di accoglienza permanente per i migranti transitanti. Stiamo facendo un sopralluogo per decidere dove allestirlo“. L’assessore al Sociale rompe il silenzio. Venerdì in tarda serata, a 12 ore dallo sgombero dei migranti da via Cupa, Laura Baldassarre (ex responsabile advocacy istituzionale UNICEF, ndr) lancia un messaggio sul suo profilo Facebook annunciando la svolta.

Stando alle dichiarazioni sarebbero in corso sopralluoghi per trovare un tetto agli eritrei che per mesi hanno dormito sull’asfalto. Una novità rispetto a quanto detto agli stessi volontari di Baobab Experience. I primi di settembre il tavolo di confronto con Baldassarre si è chiuso con un nulla di fatto. Ora invece, dopo l’allontanamento da via Cupa, arriva un’altra verità: “La situazione dei migranti transitanti è stata uno dei nostri temi prioritari. Nella situazione che abbiamo ereditato, fin da subito è stata evidente che l’emergenza riguarda tutte le istituzioni competenti ai diversi livelli di governo. E dobbiamo aver cura e valorizzare la solidarietà espressa da cittadini ed associazioni nei confronti dei più fragili tra i migranti“. Poi un elenco di cose fatte per l’accoglienza.

Queste le attività sin qui realizzate: abbiamo ampliato i numeri dell’accoglienza per questi migranti; garantito una presenza costante della sala operativa sociale; operato un raccordo con le altre Istituzioni (Prefettura e Questura, in particolare) per il passaggio dei migranti aventi diritto al sistema di accoglienza gestito dal Ministero dell’Interno; riattivato i soggetti firmatari del Piano di intervento socio sanitario; mentre una recente ulteriore azione è stata realizzata per ampliare i posti per l’accoglienza”. Poi sempre su via Cupa: “Centinaia di persone negli ultimi giorni dormivano a via Cupa, un numero ben superiore a quello dei “migranti transitanti”. Il nostro impegno è garantire i diritti a chi vuole legalità e giustizia sociale, evitando che situazioni di fragilità vengano strumentalizzate per finalità oscure. I migranti realmente “transitanti” sono stati accolti nelle strutture disponibili“. [...]

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -