Terrorismo: espulsi 5 macedoni, inneggiavano al Jihad

 

espulsioni01Gorizia – Cinque cittadini macedoni che risiedevano a Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia, sono stati espulsi, per motivi di sicurezza nazionale. Il decreto firmato dal ministro dell’Interno Alfano è arrivato dopo lunghe e complesse indagini avviate due anni fa dalla Digos di Trieste e dalla Procura della Repubblica su un account Facebook, dove venivano postati innumerevoli video e documenti a sostegno dell’autoproclamato Stato Islamico.

“In un’ottica di polizia giudiziaria – ha spiegato il Procuratore di Trieste, Carlo Mastelloni – la Digos della Questura di Trieste ha ben operato, ma l’indagine giudiziaria si è arenata di fronte al vaglio critico del Gip che non ha ravvisato la sussistenza degli indizi idonei a configurare il reato attribuito agli indagati” che è “fatti di apologia in relazione a delitti di terrorismo commessi attraverso strumenti informatici”.

Con le espulsioni dei 5 macedoni salgono a 121 gli estremisti espulsi dal gennaio 2015, di queste 55 espulsioni sono state eseguite nel 2016. ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -