Romeno da’ fuoco alla compagna. Se la cava con 3 anni ai domiciliari

 

Ha patteggiato 3 anni di reclusione Alecander Edec Ionut. Il 24enne rumeno, residente a Tuglie, in provincia di Lecce, che il 2 luglio scorso cosparse la compagna di alcol per poi lanciarle addosso una sigaretta accesa. IL GIORNALE

Boldrini

Boldrini contro la violenza sulle donne ma i giudici non collaborano

Una scena da thriller. Ma purtroppo è la realtà. L’ennesima tragedia consumata tra le mura domestiche. La pena? I domiciliari da scontare nella casa del fratello.

L’accusa è di lesioni personali aggravate dalla sostanza corrosiva resa nota dalla consulenza del medico legale Roberto Vaglio che ha escluso il pericolo di morte per la vittima. L’aggressione avvenne nella loro abitazione davanti agli occhi dei figli che hanno visto la mamma prendere fuoco. La donna ha riportato ustioni sul 30 per cento del corpo.
La lite pare sia scaturita per motivi futili. Ionut fu preso dal raptus di follia.

A salvare la povera donna i vicini; sentite le urla chiamarono i carabinieri di due stazioni (Sannicola e Gallipoli). Sul posto arrivarono anche i soccorsi sanitari che ricoverarono d’urgenza la donna all’ospedale Grandi Ustionati di Brindisi.
Come si legge da fonti di stampa, la vittima, inizialmente, non collaborò, difendendo il suo amore per il compagno violento e per paura di subire altre aggressioni, cosa già accaduta in passato.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -