M5S, Muraro indagata: “no alla gogna mediatica”

 

ROMA, 01 OTT – “Il rispetto della dignità delle persone deve sempre collocarsi al primo posto, qualsiasi attività lavorativa e professionale si svolga. Sottoporre alla gogna mediatica un individuo, tentando di infangarne anche la vita privata, rappresenta l’opposto della nobilissima funzione che anima il mestiere del giornalista. La ricerca della notizia non dovrebbe mai trasformarsi in un atto di sciacallaggio volto a smontare, pezzo dopo pezzo, la vita degli esseri umani”.

Così l’assessore all’Ambiente di Roma Paola Muraro su Fb, in riferimento ad articoli stampa odierni sulle sue vicende giudiziarie che tirano in causa anche la vita privata dell’assessore ed ex consulente Ama. Il post della responsabile all’Ambiente di Roma termina così: “Ogni parola esercita, infatti, un peso specifico che si traduce sulle nostre esistenze”. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -