Bankitalia, Visco: prepararsi a intervento pubblico nel settore bancario

 

visco-BankitaliaÈ “saggio” prepararsi all’eventualità di un intervento pubblico nel settore bancario, anche se l’ipotesi rimane “remota” e ciò “non significa che sarà necessario”.

Lo dice il governatore di Bankitalia Ignazio Visco in un’intervista al Foglio, aggiungendo che, rispetto alla possibile entrata di capitali stranieri negli istituti italiani, “non è importante la nazionalità degli azionisti, ma la loro capacità di generare stabilità”.

Visco inoltre smentisce che per il sistema bancario italiano si avvicini un aumento di capitale complessivo da 20 miliardi.

Parlando poi di pensioni, il governatore definisce “comprensibile” un approccio che incentivi l’uscita di alcuni lavoratori dai settori in cui c’è un eccesso di forza lavoro, ma è “sbagliato” pensare di poter incentivare l’ingresso dei giovani “favorendo in maniera sistematica l’uscita dei lavoratori più anziani“.

Sul fronte riforme Visco spiega che l’Italia e l’Europa “devono procedere lungo un percorso di cambiamento, che riguarda certo anche le istituzioni, senza drammatizzare le conseguenze economiche e finanziarie di una scelta o dell’altra”. I vincoli al bilancio dell’Italia, ci tiene però a sottolineare, non vengono dalle regole europee ma dall’alto debito pubblico.

Relativamente a possibili nuove misure Bce, Visco si mostra freddo sulla cosiddetta ‘helicopter money’: “è fuori luogo prospettare un’invasione di della politica monetaria nell’ambito della politica fiscale”. REUTERS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -