Bulgaria, scelta di civiltà: il divieto di burqa è legge

 

niqabSOFIA, 30 SET – Il Parlamento bulgaro ha approvato oggi definitivamente la legge con la quale viene imposto il divieto di portare il burqa in luoghi pubblici. La legge è stata proposta dai nazionalisti del Fronte patriottico con il motivo che la copertura del volto potrebbe “agevolare l’attività di elementi estremisti e terroristici”.

“Il burqa è più che altro un’uniforme e non un simbolo religioso”, ha dichiarato il deputato del Fronte patriottico Krassimir Karakacianov. Con la legge si proibisce di coprire il volto in luoghi pubblici con panni, maschere e in qualsiasi altro modo che lo nasconda. Si fa eccezione per ragioni di salute, per esigenze professionali e nei templi religiosi. Per la prima violazione la multa è di 200 lev (circa 100 euro) e per le violazioni successive di 1500 lev (circa 750 euro).

Prima della votazione, i deputati del partito della minoranza turca in Bulgaria, il Movimento per diritti e libertà, hanno abbandonato l’aula dichiarando che la nuova legge è “radicale e xenofoba”. ANSA

Che cosa c’entra la xenofobia con questo abbigliamento islamico mediovale che castiga le donne?

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -