“Migranti, dall’Italia ricollocati solo 843: è una presa in giro”

 

BRUXELLES, 28 SET – “La ‘politica’ dei ricollocamenti è nata fallita. I numeri confermano che dei 160mila immigrati che avrebbero dovuto prendersi in carica gli altri Stati, dall’Italia ne sono partiti 843. La verità è che l’Ue vuol fare del nostro Paese il campo profughi d’Europa e Renzi è complice di questo disegno“.

Lo dice l’europarlamentare e vicesegretario federale della Lega Nord Lorenzo Fontana nel giorno in cui il commissario europeo Dimitris Avramopoulos ha parlato di “ricollocamenti obbligatori”. Fontana cita i dati ufficiali sulla ricollocazione, qui riportati ec.europa.eu/dgs/home-affairs/what-we-do/policies/european-agenda-migration/background-information/docs/20160713/factsheet_relocation_and_resettlement_-_state_of_play_it.pdf

“La ‘soluzione Ue’ al problema immigrati non è mai esistita e quello dei ricollocamenti è l’ennesimo flop dell’Europa. I numeri dimostrano che solo la metà dei Paesi Ue si sono presi in carico gli immigrati arrivati in Italia e che i ricollocamenti sono fermi a 843 (dati luglio 2016) rispetto ai 158.444 oggi accolti, lo 0,5%. Una colossale presa in giro. La ricetta europea sbandierata da Renzi e Alfano è carta straccia, la verità è che molti Paesi, legittimamente, gli immigrati non li vogliono e chi li vuole se li seleziona. Solo il governo Renzi ha scelto di accogliere chiunque, con grave rischio per la sicurezza, la stabilità e i conti pubblici”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -