Mogherini: a novembre misure concrete per la difesa UE

 

Nell’informale difesa che si è tenuto a Bratislava “c’è un generale consenso a procedere in parallelo sui tre pilastri” dell’attuazione della Strategia globale presentata da Federica Mogherini ed approvata dai leader europei nel vertice di giugno. Lo indica l’alto rappresentante europeo al termine della riunione dei ministri a Bratislava, specificando che i pilastri sono definire

* “il livello di ambizione per proposte di misure operative e pragmatiche, attuabili con i trattati esistenti”,

* il lavoro con la Commissione per sostenere l’industria europea della difesa ed il settore della ricerca correlata

* ed il lavoro per l’attuazione della dichiarazione congiunta Ue-Nato “che sarà presentato a dicembre in parallelo ai ministri della Ue e della Nato”.

L’obiettivo, ha aggiunto Mogherini, è quello di avere già al consiglio Difesa di novembre la definizione delle misure concrete collegate al “livello di ambizione” che sarà stato concordato.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::

“Non c’è alcuna contraddizione tra una difesa europea forte ed una Nato forte. La Ue ha bisogno degli Stati Uniti e gli Stati Uniti hanno bisogno dell’Europa”. Lo ha detto il segretario generale dell’Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, dopo aver partecipato all’informale difesa a Bratislava, sottolineando che l’idea di un rafforzamento della difesa comune europea “è un bene per la Nato e per la’Europa”, almeno “finché c’è complementarietà e nessuna duplicazione”.

Stoltenberg ha ricordato anche di aver chiesto “un maggiore contributo degli alleati europei già prima del referendum” sulla Brexit ed ha rimarcato che “tenendo conto della Brexit, l’80% delle risorse sarà messo a disposizione dai paesi extraUe” ovvero Regno Unito, Canada e Usa. ANSA EUROPA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -