Africa, Juncker: necessari investimenti “la carità non serve”

 

Gli africani “non hanno bisogno della nostra carità, ma degli investimenti”. Lo dice oggi a Bruxelles il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, parlando durante la plenaria del Comitato economico e sociale europeo. Juncker ha ricordato che ci sono “225 mila rifugiati in Libia che attendono di attraversare il Mediterraneo”. La Commissione Ue sta lanciando un piano per gli investimenti, ha aggiunto Juncker, per mobilizzare in Africa 88 miliardi di euro. “Se l’Europa non investirà in Africa, tutta l’Africa si sposterà in Europa”, ha osservato Juncker. “E’ una prospettiva che non mi spaventa – ha aggiunto – ma sarebbe più logico aiutare sul posto chi è in difficoltà”.

Secondo Juncker “il continente africano è nobile e molto ricco, martirizzato dall’influenza di grandi gruppi multinazionali e di governi non africani che rendono ancora più difficile la situazione degli africani”. Quelli africani, a parere di Juncker, sono “popoli e generazioni che nella seconda metà del XXI secolo daranno la direzione all’umanità”. Gli africani insomma “non hanno bisogno della nostra carità, ma dei nostri investimenti. E’ un obbligo per l’Europa investire in Africa”.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Serve invece togliere tutte le sanzioni ai Paesi africani. Che cosa se ne fanno degli investimenti se gli scambi commerciali e lo sviluppo sono bloccati dai ricatti e dalle sanzioni?



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -