No ai contributi per alberghi che ospitano “profughi”. Il Pd vota contro

Turismo e contributi al settore alberghiero: il PD boccia il provvedimento del
Carroccio che smaschera i ‘furbetti’ che campano con soldi pubblici e riempiono
gli hotel di clandestini. Pompignoli (LN): «atteggiamento irresponsabile che
premia i parassiti e disincentiva il turismo di qualità»

Bologna, 21 settembre 2016

«Nessun contributo ad alberghi o strutture ricettive che, negli ultimi 5 anni,
abbiano svolto attività diverse da quelle di natura turistica»; è questo, in
estrema sintesi, il tema del progetto di legge presentato oggi in Commissione
politiche economiche dal consigliere della Lega Nord Massimiliano Pompignoli e
mutuato dall’esperienza lombarda. A favore anche Fdi.

Pesa l’astensione del M5s.

«La nostra è una misura di buon senso, di giustizia e di equità che come al
solito il PD non ha avuto il coraggio di condividere e votare. Una politica
seria incentiva il turismo di qualità e disincentiva altre pratiche, che certo
non fanno bene alla nostra riviera. E’ il caso di certi albergatori che lucrano
sui contributi pubblici a loro assegnati per accogliere presunti richiedenti
asilo. Questo atteggiamento contribuisce a svilire e a inquinare l’immagine
delle nostre località turistiche e della ricettività alberghiera nel suo
complesso» – spiega Pompignoli, relatore del disegno di legge che mira a
«introdurre disincentivi e radicali misure di contrasto a chi lucra sulla pelle
dei clandestini, circoscrivendo modalità e beneficiari nel meccanismo di accesso
al credito regionale. L’obiettivo è sostenere lo sviluppo del settore turistico
emiliano romagnolo, quale leva strategica della nostra economia, evitando di
elargire a pioggia risorse a finte attività turistiche, che nascondono altre
finalità e ricevono soldi pubblici per fare assistenza agli stranieri.»
«Ormai quello degli immigrati è diventato un business» – conclude il consigliere
romagnolo Pompignoli che punta il dito contro la maggioranza democratica – «oggi
e per l’ennesima volta il PD si è dimostrato il partito dell’invasione. Il loro
no al nostro disegno di legge presta il fianco a tutti quegli albergatori che
pensano di poter campare da parassiti, convertendo le proprie strutture, di
fatto, in centri per l’accoglienza.»



   

 

 

1 Commento per “No ai contributi per alberghi che ospitano “profughi”. Il Pd vota contro”

  1. Ha ragione da vendere la Lega e anche FDI, ma i 5 Stelle, sono i fratelli gemelli dei PDioti questi predicano bene e razzolano male, ma parecchie persone se ne stanno accorgendo dei doppi giochi del M5S, ormai detta anna nomade siete cavalli conosciuti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -