Elezioni a Berlino, dati definitivi: Afd 14,2%, crollo Spd-Cdu

 

BERLINO, 18 SET – “I tentativi di intimidazione di cui è stata vittima la leader Frauke Petry non fermano l’avanzata dell’Afd (nostri alleati in Europa) che anche a Berlino si prepara al successo, mentre la Cdu di Frau Merkel, come volevasi dimostrare, incassa un nuovo flop. Ora sogniamo Frauke Petry nuova cancelliera, unica alternativa per dare una speranza nuova alla Germania e all’Europa. Merkel, stiamo arrivando”.

Lo dice l’europarlamentare e vicesegretario federale della Lega Nord Lorenzo Fontana commentando i primi riscontri delle elezioni del Land della capitale tedesca. “Dalla Lega all’Afd, dal Front National all’Fpo, dai fiamminghi del Vlaams Belang ai cugini del Pvv, l’avanzata delle forze identitarie è inarrestabile. Fieri di essere populisti, se questo vuol dire proteggere e fare gli interessi dei nostri popoli. Le forze identitarie si confermano l’unica speranza di un’Europa che in mano a socialisti e Ppe rischia l’islamizzazione e la colonizzazione”.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

I risultati definitivi delle elezioni regionali a Berlino confermano forti perdite per Spd e Cdu, l’ascesa di Afd, il sorpasso della Linke sui Verdi, il rientro dei liberali dell’Fdp nel Senato. L’Spd resta primo partito con il 21,6% (-6,7 rispetto al 2011) seguito dalla Cdu con il 17,6 (-5,7). Per i due partiti è il peggior risultato dal dopoguerra a Berlino.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -