60 clandestini in paese di 660 abitanti, Comune ‘verso il dissesto’

 

BORGO PACE (PESARO URBINO), 18 SET – Sessanta richiedenti asilo sul totale dei 660 abitanti di Borgo Pace, un comune della provincia di Pesaro Urbino, sono ”troppi” secondo il sindaco della cittadina Romina Pierantoni, se poi fra questi profughi, sei, accolti due mesi fa, si dichiarano minorenni e dunque a farsi carico del loro mantenimento è chiamata in larga parte l’amministrazione locale, il Comune ”rischia il dissesto, il fallimento”.

Dopo vari appelli a Prefettura, Anci ecc., Pierantoni ha deciso di rivolgersi alla stampa, raccontando ”la triste favola del Borgo della Pace”, dove ”la pace non c’è più, e la prova di solidarietà cui il paese è chiamato è diventata insostenibile”.

”La gente si sente invasa. spaventata…” osserva il sindaco. ”Ho fatto presente alle autorità sovraordinate la situazione ma gli sbarchi sono in crescendo e le amministrazioni disposte ad ospitare poche: chi ha la fortuna di avere strutture deve accettare e stare zitto…pena essere tacciato di razzismo‘. ANSA

La bufala di AlfanoDistribuzione immigrati, Alfano: 2,5 ogni mille abitanti



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -