Siria, terroristi Fateh al Sham bombardano Damasco

 

DAMASCO

Damasco – Sono in corso violenti bombardamenti e scontri alla periferia orientale di Damasco: lo riferiscono fonti giornalistiche sul posto. Gruppi armati hanno tentato di entrare nella capitale attraverso il quartiere di Jobar e sono stati respinti dalle truppe di Assad. Jobar e’ stato campo di battaglia per piu’ di due anni e la popolazione ha evacuato quasi del tutto la zona. Oggi sono stati sparati missili e granate.

A Jobar è presente il gruppo Fateh al Sham, ex Fronte Al Nusra, in passato alleato di Al Qaeda. Alcune fonti riportano che truppe e veicoli turchi hanno attraversato la frontiera del Paese con la Siria in una zona sotto il controllo di fazioni islamiche nel nord della provincia settentrionale di Aleppo.

In Siria è in vigore una fragile tregua, iniziata lunedì scorso dopo un accordo tra Mosca e Washington. Di oggi è la notizia che secondo il viceministro degli Esteri russo, Mikhail Bogdanov, l’accordo raggiunto a Ginevra non contiene elementi che riguardino il futuro del presidente siriano Bashar al-Assad. Bogdanov ha parlato all’agenzia Ria Novosti. A suo dire, il destino del leader di Damasco è un problema “che riguarda esclusivamente i siriani” e gli accordi con Washington non hanno assolutamente trattato la questione del processo di transizione. Bogdanov ha poi confermato che “vi è l’idea” di rafforzare l’accordo raggiunto con gli Usa, anche nel quadro del Consiglio di sicurezza Onu, ma ha spiegato che per farlo bisogna “rendere pubblici” i documenti; ipotesi su cui fin dall’inizio preme Mosca, anche “per evitare speculazioni”, come ieri ha detto il ministero degli Esteri. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -