Corte UE: la Chiesa non deve pagare l’Ici

 

BRUXELLES, 15 SET – La Chiesa non deve pagare la vecchia Ici. Lo ha confermato una sentenza del Tribunale Ue, che ha respinto il ricorso presentato dalla scuola Montessori di Roma contro la decisione della Commissione Ue che riconosceva l’impossibilità da parte dell’Italia di recuperare le tasse mai fatte pagare – e quindi aiuto di stato illegale – sugli immobili di proprietà del Vaticano tra il 2008 e il 2012. Secondo i giudici di Lussemburgo, infatti, “non è possibile contestare alla Commissione di essere incorsa in un errore di valutazione per aver dichiarato che le autorità italiane non disponevano di alcun mezzo che consentisse loro di procedere al recupero, anche solo parziale, dell’aiuto considerato illegittimo”.

Il caso risale al 2006, quando Bruxelles aveva preso di mira la vecchia Ici, ed è stato poi chiuso nel 2012 quando l’allora governo Monti la sostituì con il nuovo regime dell’Imu, e Bruxelles di fatto ‘assolse’ l’Italia dal recupero delle tasse mai pagate dalla Chiesa. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -