UE, Juncker: a Paesi dell’Est e Africa possiamo regalare 88 miliardi

 

BRUXELLES – Un piano “ambizioso” di investimenti per l’Africa e i partner dell’Est che potrà mobilizzare 44 miliardi di euro, e può arrivare a 88 miliardi se gli Stati membri parteciperanno.

Lo ha annunciato il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker alla plenaria di Strasburgo nel discorso sullo stato dell’unione. “La logica è la stessa del piano di investimenti interno: useremo fondi pubblici come garanzia per attrarre investimenti pubblici e privati allo scopo di creare occupazione”, ha detto Juncker. Il nuovo piano, ha aggiunto, offrirà opportunità a coloro che altrimenti sarebbero spinti via in cerca di una vita migliore.

Juncker vuole inoltre raddoppiare il piano di investimenti per crescita e occupazione. Il piano ha generato 150 miliardi nello scorso anno, ha detto, ma “dobbiamo fare di più” e quindi “propongo di raddoppiare la durata e la capacità finanziaria” dell’Efs affinché “fornisca almeno 500 miliardi di euro entro il 2020 e 532 miliardi fino al 2022″. ANSAMED



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -