UE: 70 milioni di euro per la lotta all’estremismo islamico nei Balcani

 

L’Unione europea ha stanziato finanziamenti per un ammontare di circa 70 milioni di euro a sostegno di programmi tesi alla lotta estremismo ed al radicalismo: lo ha affermato oggi Romana Vlahutin, ambasciatore della delegazione Ue in Albania, intervenuta in una conferenza regionale sul tema del terrorismo e dell’immigrazione illegale, organizzata a Durazzo. I finanziamenti sono destinati alle Ong impegnate nelle questioni legate alla lotta al terrorismo ma anche alle amministrazioni locali. “Noi dobbiamo capire cosa attira, in particolare i giovani, verso il radicalismo. Dobbiamo anche fare ricerche e spiegare i pericoli dell’estremismo violento”, ha dichiarato Vlahutin.

L’ambasciatore Vlahutin ha fatto sapere che la delegazione a Tirana sta pensando di “sostenere anche il Centro regionale per la lotta al terrorismo” che avrà sede nella capitale albanese e che si occuperà del fenomeno dei “foreign fighter” arruolati a fianco delle organizzazioni terroristiche in Siria ed Iraq. Il Centro eccellenza della Nato servirà ad aiutare i paesi membri, ma anche i partners interessati dell’Alleanza, a capire meglio alle origini, la cause e le ragioni della radicalizzazione dei cittadini che vivono nell’area euro-atlantica, ma anche a trovare le vie e le misure per la prevenzione di questo fenomeno. I Centri di eccellenza rappresentano strutture che offrono formazione per i specialisti dei paesi membri, ed aiutano a sviluppare le dottrine e migliorare le interconnessioni fra i paesi alleati.

Agenzia Nova



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -