Germania: arrestati 3 finti profughi siriani per ”appartenenza all’Isis”

 

I procuratori tedeschi stanno indagando su tre uomini di origini siriane su cui grava il sospetto di appartenenza allo  Stato Islamico. I tre arrestati – rispettivamente di 17, 18 e 26 anni – sarebbero entrati in Germania nel novembre 2015 con l’intenzione di “eseguire un ordine (da parte dell’Is) precedentemente stabilito o di attendere ulteriori istruzioni”.

profugo

profugo?

I tre uomini, tutti richiedenti asilo siriani, sono stati condotti in Europa dagli stessi trafficanti responsabili dell’arrivo degli autori degli attacchi di Parigi del 13 novembre, ha spiegato il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maizière. Il ministro ha definito i tre sospetti “una cellula dormiente”. Secondo de Mazière, il fatto che la autorità tedesche stiano al momento indagando su una sessantina di sospetti terroristi che si sono presentati come profughi siriani non deve portare a sospettare di tutti coloro che sono fuggiti dalla guerra in Siria per chiedere asilo in Germania.

Intanto, l’ufficio del procuratore federale di Karlsruhe ha reso noto che i tre uomini hanno viaggiato attraverso la Turchia e la Grecia con passaporti falsi. I documenti falsi usati dai tre sospetti e quelli degli attentatori di Parigi sono stati realizzati dagli stessi falsari. Lo affermano prove raccolte in mesi di indagini.

I tre sono stati arrestati alle prime ore di stamani durante un’operazione antiterrorismo che ha coinvolto 200 uomini in una località della Bassa Sassonia e altre cinque dello Schleswig Holstein, nella Germania settentrionale, ha riferito l’ufficio federale della polizia (Bka). I tre sospetti sono stati catturati in alloggi per rifugiati nelle città di Ahrensdorf, Grosshansdorf e Reinfeld. La polizia ha inoltre dichiarato di aver sequestrato “una rilevante quantità di materiale”.

Si ritiene che il 17enne si sia unito un anno fa allo Stato Islamico a Raqqa, la ‘capitale’ del califfato in Siria, dove sarebbe stato addestrato al combattimento e a maneggiare esplosivi. Gli inquirenti riferiscono che il ragazzo è arrivato in Germania a metà novembre, assieme agli altri due sospetti. Tutti e tre erano in possesso di documenti falsi, telefoni cellulari e ingenti somme di denaro in contanti. adnkronos

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -