Austria verso lo stop ai migranti, Unhcr (ONU) in allarme

 

UNHCRVienna – L’Austria verso stop migranti alle frontiere. E l’Alto Commissariato Onu per i Rifugiati (Unhcr) lancia l’allarme, dopo che il governo di Vienna ha approvato un progetto di “decreto d’urgenza” per bloccare i migranti.

La misura “romperebbe un tabù e significherebbe una rinuncia al diritto d’asilo in Austria”, ha sottolineato Christoph Pinter, a capo dell’ufficio a Vienna dell’agenzia delle Nazioni Unite, nel timore che “altri Paesi europei seguano l’esempio”.

Il cancelliere austriaco, Christian Kern, ha assicurato che il decreto d’urgenza entrera’ in vigore solo quando sara’ raggiunto il limite di 37.500 richieste di asilo ammesse per quest’anno dall’Austria. La misura quindi restera’ in sospeso per diverse settimane e potrebbe anche essere impugnata a livello legale, anche da parte europea. Non e’ chiaro inoltre, come funzionerebbe nella pratica la chiusura dei confini. Nel 2015 l’Austria ha ricevuto la cifra record di 90mila richieste d’asilo. (AGI)



   

 

 

1 Commento per “Austria verso lo stop ai migranti, Unhcr (ONU) in allarme”

  1. VISTO CON QUANTA DISINVOLTURA DISPONGONO IL CAPITALE NO FRUTTO DEL VALORE DI CHI LVORA ED è PAGATO DA FAME .-
    IO DICO CHE HANNO TROVATI IL POZZO DI S.PATRIZIO.!

    PER CHI NON SAPESSE . IL POZZO SI TROVA NELLA “RUPE” DI ORVIETO… DOPO MESI DI ASSEDIO ; NIENTE. = LI PRENDEREMO PER SETE= UN FRATICELLO INDICò DI FARE UN POZZO. CI SONO DUE VIE NEL POZZO DA UNA SI SCENDE E DALL’ALTRA SI SALE FATTE APPUNTO PER I SOMARI. L’ACQUA NEL POZZO NON è PIU ALTA DI MEZZO METRO E NON FINISCE MAI . E NON SANNO NEMMENO DA DOVE VIENE. … CI VORREBBE PER LA POLITICA INTELLIGENTE.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -