La banca gli nega il prestito, sfonda la vetrina a picconate

 

SANTO STEFANO D’AVETO (GENOVA), 3 SET – La banca gli nega un finanziamento e lui, per vendicarsi, prende a picconate la vetrina dell’istituto di credito. E’ accaduto ieri a Santo Stefano d’Aveto, alla filiale della Banca regionale europea. Protagonista un uomo di 55 anni, residente a Borzonasca, che “non gode di grande credibilità in banca”. (perché, invece le banche godono di qualche credibilità?)

Per questo, quando ha chiesto un prestito all’impiegato si è sentito rispondere “non è possibile”. Il cliente si è infuriato e dopo aver imprecato a lungo in filiale è uscito, è andato in auto, ha preso un piccone e ha cominciato a colpire il vetro antisfondamento della vetrina dell’istituto. I carabinieri lo hanno rintracciato e denunciato per danneggiamento e minacce aggravate: poi è stato ricoverato in ospedale a Lavagna per un di trattamento sanitario obbligatorio. Nella sua abitazione, durante una perquisizione, i militari hanno sequestrato alcune armi bianche, una balestra e attrezzi pericolosi. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -