Isis, la prigione delle donne cristiane e yazide

 

Le scioccanti immagini arrivano dalla città di Manbij, città siriana del governatorato di Aleppo al confine con la Turchia.

Dopo la liberazione di Manbij da parte dei combattenti curdi e siriani del Fronte democratico siriano (Sdf), i miliziani hanno lasciato la città e sono state mostrate le immagini dell’orrore. Ecco le prigioni dove tenevano e stupravano le loro schiave sessuali cristiane e yazide.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -