Rieti, soldi per le opere antisismiche spariti in consulenze dʼoro

 

L’inchiesta sulle zone terremotate del Reatino sta portando alla luce dettagli sempre più inquietanti. Secondo “La Stampa”, nella provincia di Rieti dopo i terremoti del 1997 e del 2000 sono stati stanziati 66 milioni di euro per le opere di adeguamento antisismico. Di questi il 40% sarebbe finito in consulenze d’oro che avrebbero coinvolto 790 professionisti, tra ingegneri, geometri, architetti e geologi. tgcom24

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -