Ancora risse tra “clan” di nordafricani. I residenti: “siamo stufi di subire”

 

VIAREGGIO – Anche stanotte, ma non vi è preclusione alle ore diurne, la consueta guerriglia urbana tra “clan” nordafricani si è manifestata tra e nonostante gli appelli di richiesta aiuto e tutela dai cittadini, dalle forze politiche e dalle categorie commerciali. Le forze dell’ordine si sa, fanno quello che possono, ormai è diventata retorica, in attesa delle misure straordinarie e urgenti che dovrebbero essere applicate.

“Raccolgo continuamente la paura e lo sdegno del popolo che sopravvive alla propria quotidianità senza più fiducia nel rispetto dei propri diritti, che solo a uscire di casa rischia di pagare il prezzo dell’incolumità personale – commenta – Maria Domenica Pacchini -: “Una signora che abita in una delle zone centrali “ghettizzate” dalle attività commerciali (che, in vari casi, oltre a non rispettare condizioni igienico-sanitarie adeguate al tipo di esercizio prestato, possono essere frequentate da clandestini, come documentato da provvedimenti di chiusura temporanea o definitiva) mi ha rivelato che le proprie nipoti, passando dai marciapiedi “gremiti” si sentono “a disagio” e non vanno a trovarla se non accompagnate. Ma sono molteplici le motivazioni che portano al senso di “impotenza” che subiamo e che siamo stufi di subire, mentre agli appelli risponde il silenzio e le famigerate “presenze” si moltiplicano.

www.tgregione.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -