A Calais oltre 10mila clandestini, sale la tensione

 

Cresce la tensione a Calais, porto del nord della Francia in cui si radunano i migranti in attesa di tentare di raggiungere la Gran Bretagna. Mentre il numero di presenze si fa sempre più elevato, e secondo i calcoli delle autorità dovrebbe presto superare quota 10.000, la Federazione nazionale dei trasportatori su strada di Francia ha annunciato una manifestazione per lunedì 5 settembre.

Gli autotrasportatori vogliono denunciare la scarsa sicurezza, soprattutto di notte, nell’area del porto nel tratto autostradale di accesso, spesso presidiate da migranti che tentano di introdursi nei tir. Per questo, lunedì prossimo dalle 7 di mattina si muoveranno in due cortei dalle vicine città di Dunkerque e Boulogne-sur-Mer verso Calais, procedendo a passo di lumaca in autostrada. Nel punto d’incontro dei due cortei, organizzeranno un blocco stradale “di durata indeterminata”.
Contemporaneamente, a partire dallo stadio cittadino sarà organizzata una catena umana, che dovrebbe raggiungere il blocco.
“Chiediamo ai cittadini di prendere permessi dal lavoro, di venire e partecipare”, spiega un rappresentante sindacale dei lavoratori portuali, che sostengono la protesta. ANSAMED

Clandestini colpiscono i camion per costringerli a fermarsi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -