Sequestrata per due giorni e picchiata, arrestato marocchino

 

NAPOLI, 27 AGO – Esce di casa e viene sequestrata dall’ex compagno, un marocchino, che la tiene segregata nel suo monolocale per quasi due giorni: è successo a San Felice a Cancello (Caserta), dove i carabinieri hanno fatto irruzione e liberato la donna, che ha 64 anni, e arrestato Mostafa Siad, 57 anni, accusato di sequestro di persona e lesioni personali.

Alla vista dei militari dell’Arma l’uomo si è scagliato contro di loro venendo, con non poche difficoltà, bloccato ed arrestato.

Della donna, originaria di Maddaloni, si erano perse le tracce lo scorso 24 agosto. Ieri, la figlia, una 41enne agli arresti domiciliari, preoccupata del mancato ritorno della madre, ha dato l’allarme al 112. I carabinieri hanno subito focalizzato l’attenzione sull’uomo con il quale la donna aveva avuto una relazione sentimentale tempo fa. Inutilmente i militari hanno tentato di farsi aprire la porta dal marocchino. Alla fine sono stati costretti a fare irruzione: hanno trovato la donna visibilmente scossa, seduta in un angolo, controllata a vista da Siad. Sulla schiena aveva delle macchie di sangue e non si esclude che l’uomo l’abbia picchiata.



   

 

 

1 Commento per “Sequestrata per due giorni e picchiata, arrestato marocchino”

  1. La crinaca è piena da tanta umanità da integrare con noi barbari .. La mia mente comincia ad avere dei Conati di Vomito. Possibile che i Nostri Governanti siano dei “Travestiti da Italiani”.!-

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -