Risse tra immigrati, un’altra notte da Far West a Viareggio

 

Notte da Far West, ancora una volta, a Viareggio.

Come scrive  tgregione.it , due gli episodi “movimentati”. Il primo in piazza D’Azeglio, dove intorno alla mezzanotte due extracomunitari, di 32 e 22 anni, si sono presi a bottigliate, e uno, ferito al volto e alla testa, si è rifugitato all’interno di un albergo della zona, l’hoel Firenze. A chiamare il 112 è stato proprio il titolare, che si è visto piombare dentro nella hall lo straniero ferito con il suo inseguitore che lo ha raggiunto, afferrato e trascinato fuori, difronte a clienti terrorizzati, con un’anziana turista che si è pure sentita male, per lo spavento. Sul posto, oltre ai carabinieri, anche i mezzi del 118 che hanno portato i due stranieri in codice giallo al Pronto Soccorso dell’ospedale “Versilia”. Entrambi refertati ne avranno per 40 e 25 giorni.

Il secondo episodio, la solita lite tra nordafricani, invece, ha avuto come “palcoscenico” piazza Dante, con i residenti, esasperati, svegliati nel cuore della notte dalle sirene delle auto delle Forze dell’Ordine e delle ambulanze. Sangue, scene diventate ormai una routine di ordinaria follia, e notti violente sono lo spettacolo che orami da troppo tempo si ripetono in città. La sicurezza che non c’è, esaspera, e la preoccupazione per chi abita a Viareggio, ci lavora, o la frequenta per una vacanza è massima.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -