Ed è subito sera…

 

 

sisma-sera

Ed è subito sera… Nei giorni della tragedia, come un terremoto, tracimazioni o eventi catastrofici, alle preghiere innalzate al cielo, si uniscono sovente bestemmie e imprecazioni. Qualcuno paventa l’incuria e la mancata prevenzione delle istituzioni, altri la vendetta della natura e non pochi l’ira di Dio. Paradossalmente, anche se molti Santi, Profeti e Veggenti non hanno escluso a priori l’opzione castigo divino, le sacre scritture (cioè Parola di Dio), non sono meno inquietanti. Anzi, sono l’opposto della rassicurazione!

Le parole di Matteo (25,13)”Vegliate, dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora” volteggiano sinistre da duemila anni sulle tragedie umane. Se poi si aggiungono le apocalittiche e affatto misericordiose parole di Gesù “Ecco, io vengo come un ladro; beato colui che veglia e serba le sue vesti onde non cammini ignudo e non si veggano le sue vergogne” (Apocalisse 16:15), davvero non ci resta che pregare e piangere, piangere e pregare. E chi non crede e vive all’insegna dell’ottimismo e della vita è mia e la gestisco io? Stia sereno, può sempre consolarsi con l’ermetico Quasimodo “Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di Sole: ed è subito sera”.

Gianni Toffali



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -