Uccide una ragazza urlando “Allah Akbar”. Polizia: non è attacco islamico

 

islam-australia

SYDNEY, 25 AGO – La polizia australiana non ha trovato alcuna prova che farebbe risalire all’estremismo di matrice islamica l’aggressione avvenuta ieri in un ostello nel Queensland da parte di un francese che ha pugnalato a morte una ragazza inglese urlando “Allah Akbar”. Lo ha detto il responsabile delle indagini di polizia Ray Rohweder.

L’altra pista sulla quale stanno indagando caparbiamente gli inquirenti, ma ancora senza alcun risultato, è quella del possibile movente amoroso.

Già… come tutti sanno, gli innamorati delusi uccidono urlando “Allah Akbar”. Siamo alla negazione della realtà.



   

 

 

2 Commenti per “Uccide una ragazza urlando “Allah Akbar”. Polizia: non è attacco islamico”

  1. Menzogna,mistificazione e capovolgimento della realtà dei fatti sono la normalità per chi deve stravolgere la verità.Ma non ci riusciranno per sempre.

  2. Si, Ma i Francesi come si chiamano ? E ancora un Mohamed ? Bravo
    ragazzo che si sveglia una mattina e prende il coltello ………Ma và.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -