Vogliamo gli sfollati in Hotel come i clandestini

 

Le teste con vuoto a perdere dicono che non e’ il momento delle polemiche. Ora, la descrizione della realta’ si chiama polemica?

immigr-ospiti

Nei container ci sono ancora tutti i terremotati dal Belice all’Irpinia, all’Emilia Romagna ecc.
I terremotati, gli sfollati non devono accettare di andare nelle tendopoli. Ma, da stasera, subito e solo in hotel, come i clandestini.

Nelle tendopoli ci devono andare quei ladri e corrotti che sono al governo e i loro complici del parlamento.
Da stasera tutti, e ripeto tutti, in hotel serviti e riveriti.

Da domani le Regioni e province di Lazio, Marche, Abruzzo, Umbria – e a seguire tutte le altre – si attivino per destinare agli sfollati gli innumerevoli immobili liberi, vuoti, sfitti che sono pubblici, quindi nostri. Attenzione che la gente (tutta) è esasperata e stavolta non ve la cavate con le tende e i container.

Stavolta, nelle tendopoli e nei container, la gente esasperata ci mette voi, cari figli di troika.

Armando Manocchia – - @mail



   

 

 

1 Commento per “Vogliamo gli sfollati in Hotel come i clandestini”

  1. Sono completamente d’accordo, aggiungerei che da un telegiornale di questa sera, qualche giornalista avevano detto che non c’erano nemmeno le tende per tutti, ma tutte le tende, container, roulotte che ha o aveva la Protezione Civile e CRI dove sono andate a finire? inoltre bisogna capire o ricordare a certi personaggi che si va verso l’inverno e la gente non può stare nelle tende o container e i Clandestini il alberghi serviti e riveriti, questo e allucinante e non è GIUSTO!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -