Russia fuori da Paralimpiadi. Mosca: decisione politica, colpo ai disabili

 

ParalimpiadiNiente Paralimpiadi per la Russia. Il Tribunale arbitrale dello Sport (Tas) ha respinto il ricorso di Mosca contro l’esclusione totale dei suoi atleti decisa lo scorso 7 agosto dal Comitato paralimpico internazionale (Ipc). Il Board dell’Ipc ha assunto il drastico provvedimento in relazione all’esistenza di un sistema di ‘doping di stato’ nel Paese. La Russia, già rappresentata da una delegazione ridotta nei Giochi appena conclusi, sarà del tutto assente nella manifestazione che prende il via il 7 settembre.

Secondo il Tas, il Comitato paralimpico “non ha violato alcuna norma procedurale nella gestione del procedimentop che ha portato alla sospensione del Comitato paralimpico russo”. La sanzione adottata dall’Ipc è giudicata “proporzionata alle circostanze” visto che Mosca “non ha prodotto alcuna prova per contraddire i fatti alla base del provvedimento del Comitato internazionale”.

“La decisione odierna rafforza la nostra solida convizione secondo cui il doping non abbia assolutamente posto nello sport paralimpico e ci consente di garantire una competizione ancora più corretta ed equilibrata”, ha commentato Philip Craven, presidente del Comitato paralimpico internazionale, aggiungendo però che “questo non è un giorno di festa: esprimiamo totale solidarietà agli atleti che ora salteranno le Paralimpiadi. Ci auguriamo che questa decisione favorisca un cambiamento in Russia”.

Da Mosca è arrivata la reazione irritata del premier Dmitry Medvedev. “E’ un colpo inferto a tutte le persone disabili, non solo ai russi. Si tratta chiaramente di politica di alto livello, questi sono i divertimenti dei grandi paesi”, ha scritto in un commento sulla propria pagina Facebook, evidenziando che la vicenda “per l’80% riguarda la politica e per il 20% il doping”. “Dobbiamo cancellare il doping dallo sport, anche dallo sport russo. Nel nostro paese questo è stato ribadito ad ogni livello. Possiamo riuscirci da soli? La risposta è no”, ha aggiunto. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -