Il dramma di Amatrice, metà paese è distrutto

 

amatrice-terremoto

Tra i comuni più colpiti dal sisma che ha fatto tremare il centro Italia c’è Amatrice, comune del reatino di 2.600 abitanti che attira sempre molti turisti per la sua famosissima pasta all’amatriciana e per le bellezze paesaggistiche e storiche. Il centro storico medievale è semidistrutto, con chiese e interi palazzi crollati.

Tra gli edifici danneggiati c’è anche l’Hotel Roma, dove erano presenti molti turisti. “Qui la situazione e’ drammatica. I morti sono tanti, non posso fare un bilancio ora perche’ gli interventi di soccorso sono in corso e sono difficilissimi”, ha raccontato al’Agi il sindaco, Sergio Pirozzi: “Il paese e’ diviso a meta’, una meta’ e’ distrutta e scavare tra le macerie e’ complicatissimo. Abbiamo gia’ estratto diversi morti ma non sappiamo quanti ce ne sono li’ sotto”.

Precedentemente, parlando a Rai news, il sindaco aveva reso noto che “le strade di accesso al paese sono isolate”. “Lancio un appello per liberare le strade. Meta’ paese non c’e’ piu’, si sentono voci da sotto le macerie. Abbiamo spazio per elicotteri di soccorso, ma la priorita’ e’ liberare le strade”, aveva spiegato Pirozzi. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -