Pisa: presidente Confcommercio aggredito da 2 nordafricani

 

“La sicurezza in piazza Vittorio Emanuele II sta progressivamente degenerando”.

Sono le parole usate dalla Confcommercio – scrive quinewspisa.it  per commentare l’aggressione del 19 agosto, da parte di due nordafricani all’imprenditore Alessandro Trolese, titolare del bar Kinzica e presidente del Centro storico di ConfcommercioPisa: “Viviamo costantemente sotto assedio, malintenzionati entrano nei locali e si comportano da padroni, trattano male i nostri dipendenti, disturbano gli altri clienti. Non hanno difficoltà ad alzare le mani e davvero rendono impossibile lavorare, che è quello che vogliamo. Lavorare nella massima serenità, noi e i nostri collaboratori. E’ tanto che chiediamo un intervento, ad oggi ci sentiamo completamente abbandonati”.

Sul progressivo deterioramento di piazza Vittorio Emanuele interviene anche il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli: “Gli imprenditori che lavorano nella zona ci segnalano una situazione di forte deterioramento con crescenti disagi e preoccupazione diffusa nella clientela e tra i turisti. Aumenta a dismisura il numero di spacciatori nordafricani che occupano i loggiati sotto la provincia, con un controllo del territorio a fini criminali che comporta anche l’esplosione di scontri fisici e risse. Come accaduto ieri, martedì scorso, molte altre volte in passato e come potrebbe accadere in ogni altro momento”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -