Il “BURKINI” ci riguarda? Sì, ecco perché

 

IL “BURKINI” . Ci riguarda? A proposito del burkini c’è chi sostiene che è un problema delle donne islamiche il fatto di indossarlo e che a noi, non musulmani, non ci deve riguardare. Invece sotto vari profili ci riguarda.

burkini_1

Tutto ciò che è manifestazione esibita in ambito sociale di un’ideologia di qualsiasi genere ha, si voglia o no, un effetto. o una intenzionale volontà di comunicazione. Nell’islam il velo , come del resto tutto l’abbigliamento femminile ( in varie occasioni anche maschile: in più nell’uomo la barba incolta con il labbro superiore rasato, la “zebiba” sulla fronte,ecc . ) assumono, se esibiti in terra di infedeli, il simbolo di una testimonianza, un modo di “segnare il territorio”, l’esibizione orgogliosa di una presenza e di una presunta superiorità morale e religiosa, che giustifica la volontà di esercitare una supremazia, quella dell’islam su tutto il mondo e sui non-islamici in particolare. Il tutto è nella dottrina islamica e chi la conosce lo sa.

Ecco perché il “burkini” ci riguarda tutti : è il segno visibile di una discriminazione ed oppressione della donna, la quale può anche convintamente indossarlo con orgoglio, ma è pur sempre il segno esteriore esibito “erga omnes” di una discriminazione contraria ai canoni della nostra civiltà , della nostra culturale e e delle nostre leggi.

Accade in Italia: lei si toglie il velo, il marito islamico la massacra a calci e pugni

E’ il simbolo di una integrazione sdegnosamente respinta in nome di una presunta superiorità religiosa e politica. Contiene un messaggio coranico che non può esserci imposto, quello che prescrive che la donna sia chiusa e coperta da capo a piedi in una “gabbia” di tessuto. Tollerarlo significa subire un’imposizione culturale, e piegarci di fronte ad un reato contro la persona Mentre l’islam non tollera nulla : impone ! Non si adegua : impone agli altri di adeguarsi o di subire.

Vittorio Zedda

Milano, islamici: le donne senza velo non vanno rispettate

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -