Ryanair investirà un miliardo di dollari in Italia

 

Alitalia_RyanairRyanair punta sull’Italia. La compagnia aerea irlandese low cost ha presentato il suo Piano di sviluppo nel nostro paese, che prevede un investimento complessivo record di un miliardo di dollari nel prossimo anno. La decisione arriva dopo il taglio delle tasse aeroportuali deciso dal Governo, che, con il Dl Concorrenza ha congelato il previsto aumento di 2,5 euro delle tasse comunali sugli imbarchi aeroportuali per quest’anno, con l’obiettivo di annullarlo dal 2017.

Il miliardo di dollari servirà ad aumentare la flotta aerea dedicata ai collegamenti con l’Italia di 10 nuovi aeromobili, con l’apertura di 44 nuove rotte: 21 solo negli aeroporti di Roma e Milano e il resto sugli scali regionali. In base a ciò, si stima che nel 2017 saranno creati 2.250 nuovi posti di lavoro presso gli aeroporti italiani, mentre il traffico passeggeri della compagnia è previsto in crescita del 10% a oltre 35 milioni di clienti in partenza o in arrivo nel nostro paese.

“Siamo estremamente grati al presidente del Consiglio Renzi e al ministro dei Trasporti Delrio per l’adozione di queste misure atte a favorire la crescita del turismo italiano – ha dichiarato il ceo della compagnia low cost, Michael O’Leary -; crescita che sarebbe stata persa, in favore di altri paesi dell’Ue se l’aumento della tassa comunale non fosse stato annullato e le linee guida aeroportuali non fossero state riformulate per conformarsi alle norme comunitarie”.

“Il ministro dei Trsporti Graziano Delrio ha sfidato le compagnie aeree a rispondere con piani di crescita, se il suo Governo avesse agito per migliorare la competitività degli aeroporti italiani – ha proseguito O’Leary – e Ryanair è lieta di essere la prima compagnia aerea ad annunciare questo investimento record di 1 miliardo di dollari in nuovi aeromobili, nuove rotte, nuovo traffico e crescita di posti di lavoro in Italia nel 2017″.

“Annulleremo la decisione di chiudere la base di Pescara – ha aggiunto O’Leary -. Restiamo in trattative con l’aeroporto di Alghero e siamo fiduciosi di chiudere con loro un accordo analogo quando, ai primi di settembre, concluderanno il progetto di privatizzazione in corso, che potrebbe consentire alla base di Alghero di riaprire a fine novembre”. ASKANEWS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -