Svizzera, ancora oscuro il movente dell’attacco al treno

 

treno-svizzeraRestano ancora molti aspetti oscuri in merito a quanto avvenuto ieri su un treno in Svizzera. La polizia, che sta ricostruendo i fatti e cercando di capire il movente, ha effettuato una perquisizione nella casa del 27enne svizzero che nel primo pomeriggio di ieri, armato di un coltello, ha gettato del liquido incendiario addosso a una donna all’interno di un vagone che poi ha preso fuoco mentre era in viaggio nel cantone di San Gallo, nel nord-est della Svizzera.

Sette persone sono rimaste ferite, fra queste anche l’aggressore. Due passeggeri, una donna e un uomo, sono in pericolo di vita. La donna riporta gravi ustioni e ferite da arma da taglio. Le altre quattro vittime, fra le quali un bambino di sei anni, riportano ferite meno gravi, ma sono ancora tutte ricoverate, scrive il quotidiano locale, Sankt Gallen Tagblatt che precisa che una delle vittime non era un passeggero ma un passante che è salito sul treno per aiutare i passeggeri a scendere e che avrebbe salvato la vita proprio all’aggressore. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -